+39 347 2513730
KvB

Galateo Blog

10. May
2016
Verfasser:
KvB

Il galateo dell'abbigliamento maschile

Oggi voglio dedicare alcune righe alla tematica dell’abbigliamento maschile. Una delle domande che mi viene spesso posta durante i miei corsi, riguarda i bottoni della giacca da uomo: quando, e quanto, vanno allacciati?

La moda cambia, e con lei anche il tipo di taglio delle giacche degli abiti. Sempre più spesso si vedono giacche molto strette e molto corte, abbinate a pantaloni a ‘sigaretta’, che arrivano a malapena al bordo superiore della scarpa. Questo tipo di vestito è una scelta di stile, che può andare bene in alcune occasioni anche professionali, ma non è adatto a tutti gli ambienti lavorativi. Per non sbagliare, è meglio scegliere un abito classico, con una giacca che copra il sedere, e pantaloni di lunghezza giusta per una scarpa elegante di pelle.

Per quanto riguarda i bottoni, questa la regola generale:

Quando si sta seduti la giacca rimane aperta, quando si sta in piedi i bottoni devono essere allacciati.

Vediamo come applicare questa regola ai diversi tipi di giacca:

  • Giacca a due bottoni: chiudere il bottone superiore
  • Giacca a tre bottoni: chiudere i due bottoni superiori, oppure quello in mezzo
  • Giacca a quattro bottoni: allacciare i due bottoni in mezzo
  • Doppio petto: allacciare sempre tutti i bottoni
  • Gilet: lasciare aperto solo il bottone più in basso
  • Il panciotto del tight, del frac e dello smoking vanno sempre chiusi

Altri consigli per i signori:

  • Non esagerare con gli accessori: gemelli, orologio, fede, occhiali - 3-4 pezzi bastano e avanzano.
  • Cintura: obbligatoria quando prevista dai passanti, va chiusa utilizzando il buco in mezzo
  • Cravatta: coordinata alla pochette da taschino, di seta, o per un abito più sportivo di lana
  • Calze: mai i calzini bianchi, con l’abito sempre calze lunghe di seta o lana extra fine
  • Camicia: sotto la giacca di un abito non va portata una camicia a maniche corte.

 

Ovviamente i vestiti e gli accessori devono essere curati, lavati, stirati e spazzolati. Le scarpe devono essere pulite e il tacco non deve presentare segni di usura.

Chiariti questi concetti base, passiamo all’abbigliamento elegante serale. Se vi arriva un invito con dresscode ‘Black tie’ dovete sfoggiare uno smoking, mentre la vostra signora può scegliere tra un abito da sera lungo oppure un abito da cocktail.

Che cos’è lo smoking esattamente? Lo smoking è un abito completo da uomo che viene indossato esclusivamente la sera dopo le 18:00. E composto  da una giacca monopetto, solitamente di colore nero, ad unico bottone, i revers sono in satin di seta e possono essere sia classici che a lancia. La giacca dello smoking non deve avere spacchi, né pattine o tasche di tipo sportivo. Sotto la giacca da smoking si porta la fusciacca o ‘Kummerbund’, una cintura di raso nera che si annoda sul dorso. Elemento fondamentale dello smoking è il papillon (farfallino) di seta o raso nero, al quale si deve l'espressione black tie. La camicia da smoking è bianca con una plissettata sulla parte anteriore, a maniche lunghe, con polsi doppi, che vanno rivoltati verso l'esterno e chiusi con i gemelli. Infine i pantaloni: neri e senza risvolto, con una sottile banda (detta gallone) di raso nero, applicata lungo le cuciture esterne su entrambe le gambe dalla vita all’orlo. I pantaloni da smoking sono di regola privi di passanti per la cintura, in quanto lo smoking è sostenuto da un paio di bretelle sottili.

Un altro abito formale, che viene indossato solo per occasioni importanti serali è il Frac. Quando sull’invito troverete la voce ’White tie’ dovete presentarvi con questo abito, e le signore con un abito da sera lungo. La giacca del Frac è nera a doppio petto, con i risvolti di seta e dotata della caratteristica ‘coda di rondine’. Questo tipo di giacca, molto corta in vita, non va mai abbottonata. I pantaloni da Frac sono neri senza piega né risvolti, e si distinguono da quelli da smoking per la presenza di due galloni anziché uno. I galloni sono strisce di raso larghe qualche millimetro che corrono lungo l'esterno della gamba del pantalone per tutta la sua lunghezza. Anche questi pantaloni vanno portati senza cintura, ma con le bretelle sottili.

Sotto la giacca va messo il panciotto, di piqué bianco, tranne per i ricevimenti che si svolgono al Vaticano, durante i quali è richiesto il gilet nero. La camicia da Frac è bianca e si presenta con lo sparato rigidamente inamidato e il colletto diplomatico, ovvero ribattuto in alto con le punte piegate verso l'esterno. I polsini sono semplici (ma sono tollerati i doppi purché non troppo ingombranti) e fermati da gemelli. Anche con il Frac va portato il farfallino, ma a differenza da quello dello smoking è di piquet bianco, come il gilet. Per completare il Frac c’è il cilindro, preferibilmente di seta nera da sera.

Zum Blog zurück
Nach oben

Mit dem Besuch dieser Webseite erklären Sie sich damit einverstanden, dass wir Google Analytics benutzen. Hier mehr zum Datenschutz.

OK