+39 347 2513730
KvB

Galateo Blog

29. Jul
Verfasser:
KvB

Il galateo del ventaglio

Qualche giorno fa ho ricevuto la seguente email da una mia cliente.

“Cara Katharina, ieri sono stata a teatro a vedere un bellissimo spettacolo. Era molto caldo, anche se era accesa una leggera aria condizionata, quindi ho sentito il bisogno di usare il mio inseparabile ventaglio. Un vero benessere! Improvvisamente mi rendo conto che l’aria procurata dal mio ventaglio potrebbe dare fastidio alla mia vicina di poltrona. Sperando di sbagliarmi, le chiedo gentilmente se le dà fastidio. Mi risponde che, sì, in effetti la disturba perché le arriva aria fredda e si rende conto solo ora della potenza che può avere un ventaglio. Rido divertita, ma in realtà lei era seria e convinta di quello che diceva. Allora le ho assicurato che lo avrei usato con molta cautela e cura per non disturbarla. Così ho fatto, avvicinando il ventaglio tutto alla parte destra del mio viso, in modo che per lei fosse quasi impercettibile l’aria che muoveva. Paradossalmente, un ventaglio può essere paragonato al fumo di sigaretta passivo. Credo che prima o poi verrà sancito il divieto di ventaglio in tutti i luoghi pubblici chiusi, eccezion fatta per le sale ‘ventagliatori’, che devono essere rigorosamente segnalate da appositi cartelli. Ti saluto caramente, L.”

Prendo spunto da questo episodio per definire alcune indicazione del “Galateo del ventaglio”.

1. Rispettate le zone di distanza, tenete il ventaglio il più possibile vicino al corpo (viso), per evitare di recare fastidio a chi vi sta vicino.

2. Per praticità, scegliete un modello di ventaglio che possa stare nella borsetta.

3. Evitate di sventolare il ventaglio in modo agitato, potreste colpire qualcuno involontariamente.

4. Evitate l’utilizzo di ventilatori ‘a mano’ nei luoghi pubblici molto frequentati. Fanno rumore e sono più potenti di un ventaglio. Non a tutti piace sentire l’aria fresca sul viso.

5. Ma soprattutto chiedete se il vostro ventaglio dà fastidio. Perché la vera educazione sta nella gentilezza, nella tolleranza e nella condivisione, più che in rigide regole.

Zum Blog zurück
Nach oben

Mit dem Besuch dieser Webseite erklären Sie sich damit einverstanden, dass wir Google Analytics benutzen. Hier mehr zum Datenschutz.

OK