+39 347 2513730
KvB

Galateo Blog

2. Feb
2015
Verfasser:
KvB

L'uso del tovagliolo secondo il Galateo

Come si usa in modo corretto il tovagliolo, rispettando le regole del Galateo?

Se volete fare bella figura come padrona/e di casa, o apparire come ospite perfetto, basta seguire alcune regole:

  1. Quando ci troviamo in un ristorante, e dobbiamo aspettare il menù e il cameriere per ordinare il nostro pasto, il tovagliolo rimane appoggiato sul suo posto in tavola. Solo quando abbiamo ordinato e quindi consegnato il menu e la carta dei vini al cameriere, possiamo appoggiare il tovagliolo sulle nostre gambe. Quando invece siamo ospiti a casa, o invitati a un grande evento, organizzato come banchetto (il menu è già fissato e ci verrà servito immediatamente), il tovagliolo va posto nel grembo subito.
  2. Il tovagliolo va piegato in due, lasciando da un lato una sporgenza di ca. 2 cm. Appoggiando il tovagliolo sulle nostre gambe, la parte ‘aperta’ guarda verso di noi, con la sporgenza in alto. In questo modo è più facile pulirci la bocca con la parte interna del tovagliolo, e l’esterno visibile del tovagliolo rimarrà sempre pulito ed evitiamo di sporcare tovaglia o vestiti.
  3. Il tovagliolo va usato per pulire la bocca ogni volta prima di bere, ed eventualmente anche dopo.
  4. Il posto del tovagliolo è sulle gambe, non può essere annodato al collo o tenuto in mano.
  5. Quando dobbiamo assentarci da tavola, il tovagliolo va piegato velocemente e appoggiato sulla sinistra del piatto. La stessa procedura va fatta a fine pasto, prima di alzarci.
  6. Sulla tavola apparecchiata il tovagliolo può stare in mezzo, in alto, a destra o a sinistra, secondo le nuove regole di etichetta. Una volta era permesso solo sulla sinistra o in mezzo.
  7. E’ finita la moda delle piegature complicate. Oggi si tende a favorire le forme semplici, soprattutto per motivi igienici.

 

Indietro al blog
Torna su